BCE: Per Draghi impegno di tutto il Paese

“L’Italia gioca, con la candidatura del governatore Mario Draghi, una partita di gran rilievo, che vede impegnato l’intero Paese, pur sapendo che il passaporto in casi come questo non dovrebbe contare”. Lo ha affermato Enrico nel suo discorso di introduzione al convegno dellArel, dedicato all’autonomia della politica monetaria dove partecipa lo stesso Draghi.

“La Bce  – ha continuato – è stata messa sotto pressione dai governi nazionali; ha dato il suo contributo importante per il fronte comune contro la crisi realizzato dalle istituzioni europee. Ma ha anche resistito e deve resistere rispetto alle pressioni che vogliono vederne snaturato il ruolo. È sbagliato l’atteggiamento dei governi nazionali quando pensano di poter scaricare sulla Bce una parte significativa delle responsabilità di politica europea che invece sono titolarità proprie dei governi e delle altre istituzioni europee che essi stessi stanno contribuendo invece a indebolire -aggiunge Enrico – Non si può chiedere infatti alla Bce di sostituirsi a politiche economiche che altri, che ne avrebbero la vera titolarità, non costruiscono o che non vogliono costruire”.

Commenti

Lascia il tuo commento

Lascia il tuo commento