Borsellino deve continuare a vivere tra noi

Mai come in questo momento il Paese ha bisogno di esempi positivi. Paolo Borsellino lo è stato e lo è: un esempio di rigore assoluto, spirito di servizio, dedizione alle istituzioni repubblicane. È fondamentale però non abbandonarlo nel pantheon dei “caduti per la nazione”, ma portare la sua esperienza nella nostra vita di tutti i giorni. Ha ragione la sorella, Rita: per dare un senso vero e alto a ciò che hanno fatto per l’Italia Giovanni Falcone e Paolo Borsellino bisogna che continuino ad essere con noi e a indirizzare le nostre scelte quotidiane in funzione solo e soltanto dell’interesse generale della comunità. Solo così continueranno a vivere e a ricordarci che cambiare questo Paese è possibile. Anche per questo continueremo – come autorevolmente fa in queste ore il presidente della Repubblica, Napolitano – a esigere la verità sulle stragi di mafia. Lo dobbiamo a Falcone e Borsellino. E lo dobbiamo oggi a noi stessi.

Commenti

Lascia il tuo commento

Lascia il tuo commento