Con Vendola si guarda al dito, con Boccia alla luna

«Le primarie non sono una rivincita personalistica tra Nichi Vendola e Francesco Boccia. Sono il confronto tra due ipotesi diverse. Vendola va al voto con una minicoalizione e abbiamo già fatto la prova alle politiche del 2008. Abbiamo perso. E perderemmo anche in Puglia. Con Vendola si vuole andare all’opposizione. Boccia, invece, mette in campo una nuova coalizione, larga e unita. Tiene insieme Casini e Di Pietro e indica la strada per un’alternativa vincente a Berlusconi nel 2013. In sintesi, con Vendola si guarda al dito, con Boccia si guarda alla luna». Lo ha detto questo pomeriggio Enrico a Foggia incontrando gli amministratori locali del partito.

Lascia il tuo commento