La priorità è essere noi il dopo Berlusconi

“La cosa principale ora è essere noi il dopo Berlusconi e mettere in campo una proposta convincente” per ‘battere’ il premier. Lo ha evidenziato Enrico tornando sul botta e risposta di ieri tra lui e il governatore della Puglia, Nichi Vendola, a margine della presentazione della commissione Petizioni del Parlamento Europeo a Roma. Secondo Enrico “abbiamo un compito storico, costruire un dopo Berlusconi che non sia in continuità del premier ma sia in rottura con lui. È una responsabilità che abbiamo e penso che ognuno debba agire di conseguenza, tenendo conto di questa responsabilità”.

Commenti

Lascia il tuo commento

Lascia il tuo commento