Le riforme le faremo noi, governo fuori tempo massimo

“Non ripeteremo gli errori del passato e costruiremo una maggioranza di governo coesa”’. Lo ha affermato Enrico alludendo all’esperienza dell’Unione che non si vuole ripetere, nel senso di una pura somma di partiti. Enrico che spiegava il senso della direzione nazionale del Pd, ancora in svolgimento, si è riferito ad un governo di alternativa, di superamento del berlusconismo e ha assicurato che “le riforme utili per il Paese le faremo noi. Ad Arcore c’è un governo fuori tempo massimo”. “Il Pd che si prepara a governare il Paese, da oggi -ha detto ancora Enrico – è più unito che mai per costruire l’alternativa con grandi riforme, dal fisco al welfare”. Per quanto riguarda il governo Berlusconi, Enrico ricordando che “si dovrà impegnare in una difficile manovra da 40-50 mld” ha affermato: “Non pensiamo che questo governo sarà in grado di affrontarla”. Enrico ha spiegato che il Partito Democratico “chiede che il governo si presenti dimissionario in Parlamento” e sulle primarie ha aggiunto: “Sono nel dna del partito ed è un fatto positivo che se ne parli anche nel Pdl. Nel centrosinistra – ha concluso Letta – il Pd sarà la prima forza politica del Paese”.

Commenti

Lascia il tuo commento

Lascia il tuo commento