Non sottovalutare addii, più impegno per partito plurale

“Nessuna ‘sottovalutazione’ degli ultimi abbandoni. Anzi, tutto il contrario. Bisogna rimboccarsi le maniche perché il Pd si affermi sempre più come ‘partito delle idee nuove e plurali’. Questa la valutazione di Enrico sugli smottamenti, a Roma e sul territorio, che da mesi stanno assottigliando le file dei democratici.

“Non vanno sottovalutate – osserva Enrico – le decisioni recenti di alcuni amici del Pd di prendere decisioni che li portano fuori dal partito. Il modo migliore per non sottovalutarle è quello di impegnarsi a fondo perché riesca il progetto del Pd inteso come partito delle idee nuove e plurali”.

“Questo – sottolinea infine – riguarda soprattutto il lavoro sul ‘progetto per l’Italia’ che il Pd sta elaborando. Ci impegneremo ancora di più e con maggiore determinazione in quella direzione”.

Commenti

Lascia il tuo commento

Lascia il tuo commento