Proposta Berlusconi arriva a tempo scaduto

“L’uscita di Berlusconi – ha detto Enrico – arriva a tempo scaduto, queste cose le chiediamo da due anni e per due anni ha detto che le cose andavano bene. Noi diciamo sì al confronto su quei temi che, tra l’altro, saranno i temi che affronteremo alla nostra Assemblea nazionale venerdì e sabato”.

“Ma questo confronto – ha proseguito – lo faremo o con un altro premier di centrodestra, oppure con Berlusconi stesso in campagna elettorale”.

“Crediamo che Berlusconi – ha insistito – voglia cambiare argomento sui temi che campeggiano in questi giorni sulle prime pagine dei giornali. Di questi temi noi parliamo con forza: crediamo che ci sia bisogno per il Paese di una riforma fiscale che incoraggi chi voglia rischiare e voglia investire, che ci sia bisogno di un intervento speciale per i giovani, noi lo chiamiamo ‘contratto d’avvenire’ e cioè una defiscalizzazione per chi da’ lavoro a chi ha meno di trent’anni e una defiscalizzazione importante che consenta nei primi tre anni di non pagare tasse e di avere contributi crescenti. E crediamo che non sia la patrimoniale lo strumento per rilanciare l’economia. C’è bisogno di crescita e le riforme necessarie devono liberare l’economia italiana e non crediamo che il problema sia l’articolo 41 della Costituzione come dice Berlusconi. Bisogna fare le liberalizzazioni, però notiamo che in questi giorni e in queste ore il centrodestra ha fatto ampi passi indietro. Quindi il problema è fare le liberalizzazioni e non parlare dell’articolo 41”.

Berlusconi, hanno osservato i cronisti, ha espresso per la prima volta apprezzamento per Bersani: “Io penso – ha replicato – che sia un segno della disperazione di Berlusconi, nel senso che c’e’ un cambio di scenario che da’ l’idea di un Berlusconi che cerca disperatamente di evitare il voto. Noi diciamo con grande chiarezza ‘si volti pagina’ o con un nuovo presidente del Consiglio di questa maggioranza, oppure su questi temi ci confronteremo con Berlusconi in campagna elettorale’.

Alla domanda sul perché si insista sulla possibilità di un altro premier espresso dal centrodestra, Enrico replica; “nel centrodestra c’è un’ebollizione; anche l’intervista di oggi di Maroni fa intendere la possibilità di un nuovo premier”.

Guarda il video

Commenti

Lascia il tuo commento

Lascia il tuo commento