Senza politica sulla crescita l’Italia non ce la fa

“Quello che per adesso sembra uscire dalle indiscrezioni sulla manovra del governo è che ci sono due linee, completamente diverse e opposte e noi vogliamo sapere quale prevarrà. Perchè il Paese ha bisogno di certezze, gli italiani devono capire quale sarà il loro futuro. E soprattutto hanno bisogno di certezze i mercati finanziari, che per adesso hanno un atteggiamento di giudizio sospeso sull’Italia. Questo vuol dire che ora lo spread con i titoli di stato tedeschi e’ arrivato al massimo: questo non è un dato soltanto statistico, ma già colpisce i risparmi e la possibilità di approvvigionarsi in banca da parte delle imprese. E ciò genera già una situazione di fibrillazione”. Lo dice Enrico a Una domanda a…, sul sito Adnkronos/Ign, sottolineando la necessità di “certezze e sicurezza”‘. “Non si può andare avanti così – ribadisce – C’è l’impressione che la parte del governo guidata dal presidente del Consiglio punti alla sopravvivenza e al galleggiamento. Se questa impressione si tramuta in realtà porta a fondo l’Italia”.

Commenti

Lascia il tuo commento

Lascia il tuo commento