Serve riforma ammortizzatori e credito Pmi

«Per uscire dalla crisi è essenziale riformare gli ammortizzatori sociali e dare credito alle piccole e medie aziende»: lo ha detto Enrico nel corso di un tour nel Veneto cominciato ieri sera nel veronese. «Il welfare italiano è basato sul sistema delle grandi imprese e del contratto a tempo indeterminato –  ha proseguito Letta – un sistema che andava bene negli anni ?70, ma che oggi è superato visto che l’economia attuale si basa sulla piccola e media impresa e su contratti a tempo determinato. La riforma degli ammortizzatori sociali andrebbe incontro ai piccoli imprenditori, soprattutto in momenti di crisi come questo».
«Inoltre, dando la possibilità agli imprenditori di poter beneficiare di credito e poter ritardare i pagamenti all’amministrazione – ha aggiunto – si darebbe respiro alle imprese stesse e verrebbero garantiti i pagamenti grazie a una maggiore liquidità». Da parte sua, Paolo Tovo, candidato del Pd al Consiglio della Regione del Veneto, ha detto: «a Verona stiamo subendo più che in altri posti le conseguenze di questa crisi, si consideri solo il fatto che nei primi 2 mesi del 2010 è stato speso in cassa integrazione lo stesso importo erogato in tutto il 2009. La situazione sta precipitando e una riforma degli ammortizzatori sociali è vitale per le piccole e medie imprese, risolvendo una questione che il centrodestra non è in grado di affrontare».

Commenti

Lascia il tuo commento

Lascia il tuo commento