Subito sì a ddl anticorruzione, ma poi misure su tempi di prescrizione, falso in bilancio, autoriciclaggio

“L’approvazione del ddl anticorruzione deve avvenire in fretta, al più presto. È il primo atto di una risposta forte alle degenerazioni intollerabili dell’etica pubblica che sono sotto gli occhi di tutti e bene ha fatto il governo a portarne avanti le ragioni. Il provvedimento però non basta. Serve un ‘secondo tempo’ legislativo che affronti nodi ancora irrisolti come i tempi della prescrizione, il falso in bilancio, l’autoriciclaggio”. Lo ha detto il vicesegretario del Partito Democratico, Enrico Letta, nel suo intervento a un incontro con il ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione, Filippo Patroni Griffi, organizzato oggi a Roma dall’Associazione veDrò.

Commenti

Lascia il tuo commento

Lascia il tuo commento