Aboliamo il finanziamento pubblico ai partiti

Banconote euro

Testo tratto dal sito del Governo italiano, Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n.5 del Governo Letta, svoltosi il 24 maggio 2013.

In apertura del Consiglio dei ministri, il presidente Enrico Letta ha illustrato le tematiche inerenti alla situazione del finanziamento pubblico ai partiti e il Governo ha quindi deciso di deliberare, entro la prossima settimana, un disegno di legge recante l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti e la disciplina per assicurare la trasparenza e la democraticità del loro funzionamento. 

Il presidente del Consiglio ha poi presentato le linee sulle quali si articolerà un prossimo ddl in materia di attività delle lobbies e rappresentanza degli interessi economici.

 

A tal fine il disegno di legge prevede:

  • l’abrogazione delle vigenti norme sul finanziamento pubblico dei partiti;
  • la definizione di procedure rigorose in materia di trasparenza di statuti e bilanci dei partiti;
  • la semplificazione delle procedure per le erogazioni liberali dei privati in favore dei partiti, ferma l’esigenza di assicurare la tracciabilità e l’identificabilità delle contribuzioni;
  • l’introduzione dei meccanismi di natura fiscale, fondati sulla libera scelta dei contribuenti, a favore dei partiti;
  • la disciplina di modalità di sostegno non monetario al funzionamento dei partiti in termini di strutture e servizi.

Commenti

Lascia il tuo commento

Lascia il tuo commento