taglio costi politica

Stop al finanziamento pubblico ai partiti

Euro

Approvato dal Governo Letta il disegno di legge per l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti e la regolamentazione della contribuzione volontaria: previste nuove regole per assicurare democrazia interna, trasparenza e controlli sulle spese.

Aboliamo il finanziamento pubblico ai partiti

Banconote euro

Durante il Consiglio dei Ministri il presidente Enrico Letta ha illustrato la situazione del finanziamento pubblico ai partiti. Il Governo ha deciso di deliberare un disegno di legge per abolirlo e assicurare la trasparenza e la democraticità del loro funzionamento.

Lavoro e crescita, serve più Europa

Enrico Letta in Parlamento

Il testo dell’intervento con cui Enrico Letta ha illustrato al Parlamento gli obiettivi del Governo per i prossimi appuntamenti europei: “L’Italia ha a cuore l’Europa ed è, per storia e tradizione, nel cuore dell’Europa, ma quella di oggi non ci basta: vogliamo molto di più e molto di meglio e per averlo cercheremo di farci primi interpreti di un europeismo attivo, di proposta e di cambiamento”.

La riforma della politica

politica

La politica ha commesso troppi errori erodendo giorno dopo giorno, la credibilità delle istituzioni, vittime di un presentismo – ossessione del consenso immediato – che bloccato il Paese. Non abbiamo compreso quanto le legittime istanze di innovazione, partecipazione, trasparenza, sottese alla rivoluzione del web, potessero tradursi in un oggettivo miglioramento della qualità della nostra democrazia rappresentativa anziché sfociare nel mito o nell’illusione della democrazia diretta.

Il programma del governo Letta

Enrico Letta ed Angelino Alfano durante la votazione di fiducia alla Camera del 29 aprile 2013

Con 453 voti a favore, 153 contrari, 17 astenuti il Governo Letta ottiene la fiducia della Camera. Tra i punti principali del discorso di presentazione dell’Esecutivo il congelamento dell’IMU, la priorità al lavoro, l’abolizione dei rimborsi elettorali ai partiti, il reddito minimo.