Spread sotto i 200 punti, Italia sulla strada giusta

Il 3 gennaio il differenziale tra i titoli di Stato italiani e i Bund tedeschi è sceso sotto la soglia dei 200 punti base, per la prima volta da due anni e mezzo. Il presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha commentato il dato in un’intervista al Tg1: “E’ una grande notizia, il calo dello spread è frutto di un grande lavoro e soprattutto del sacrificio di tutti gli italiani, nessuno ha la bacchetta magica. L’Italia è nella in giusta direzione, oggi ci sono le condizioni perché il Paese riparta”.
Al Tg1 ha spiegato come “non è un dato astratto ma concreto. Fintanto che lo spread ballava oltre i 500 punti abbiamo pagato interessi in più, così abbiamo risorse disponibili per il lavoro e imprese. Ora meno tasse e riforme per la crescita”.

Commenti

Lascia il tuo commento

Lascia il tuo commento