Proposte

Eco-bonus, ristrutturazione edilizia,bonus mobili

Progetti di ristrutturazione edile

Approvato dal Governo Letta il decreto legge per favorire la riqualificazione del patrimonio immobiliare italiano. Sale dal 55% al 65% il regime di detrazioni fiscali per gli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici. Incluse anche le misure antisismiche.

Aboliamo il finanziamento pubblico ai partiti

Banconote euro

Durante il Consiglio dei Ministri il presidente Enrico Letta ha illustrato la situazione del finanziamento pubblico ai partiti. Il Governo ha deciso di deliberare un disegno di legge per abolirlo e assicurare la trasparenza e la democraticità del loro funzionamento.

Lavoriamo per gli Stati Uniti d’Europa

European union

Le sorti dell’Italia sono intimamente correlate a quelle dell’Unione europea. Due destini che si uniscono. Abbiamo il diritto a un sogno che si chiama Unione Politica e abbiamo il dovere di renderlo più chiaro. Possiamo avere «più Europa» soltanto con «più democrazia»: con partiti europei, con l’elezione diretta del Presidente della Commissione, con un bilancio coraggioso e concreto come devono essere i sogni che vogliono diventare realtà.

La riforma della politica

politica

La politica ha commesso troppi errori erodendo giorno dopo giorno, la credibilità delle istituzioni, vittime di un presentismo – ossessione del consenso immediato – che bloccato il Paese. Non abbiamo compreso quanto le legittime istanze di innovazione, partecipazione, trasparenza, sottese alla rivoluzione del web, potessero tradursi in un oggettivo miglioramento della qualità della nostra democrazia rappresentativa anziché sfociare nel mito o nell’illusione della democrazia diretta.

La riforma delle istituzioni

Aula parlamentare

Dobbiamo affidare a una sola Camera il compito di conferire o revocare la fiducia al Governo istituendo una seconda Camera – il Senato delle Regioni e delle Autonomie – con l’obiettivo di realizzare compiutamente l’integrazione dello Stato centrale con le autonomie, anche sulla base di una più chiara ripartizione delle competenze tra i livelli di governo con il perfezionamento della riforma del Titolo V. Bisogna riordinare i livelli amministrativi e abolire le provincie. Semplificazione e sussidiarietà devono guidarci al fine di promuovere l’efficienza di tutti i livelli amministrativi e di ridurre i costi di funzionamento dello Stato.

Per la crescita giovani e territorio

Giovani

Non devono esistere generazioni perdute, perché solo i giovani possono ricostruire questo Paese: le loro nuove esperienze e competenze ci raccontano un mondo che cambia, il loro mondo. Rinunciare ad investire su di loro è un suicidio economico. Ed è la certezza di decrescita, la più infelice.

Priorità lavoro

Operai al lavoro

Solo col lavoro si può uscire da quest’incubo di impoverimento e imboccare la via di una crescita non fine a sé stessa, ma volta a superare le ingiustizie e riportare dignità e benessere. Senza crescita, anche gli interventi di urgenza su cui ci siamo impegnati – rifinanziamento delle casse integrazioni in deroga, superamento del precariato anche nella pubblica amministrazione – sarebbero insufficienti.

Il programma del governo Letta

Enrico Letta ed Angelino Alfano durante la votazione di fiducia alla Camera del 29 aprile 2013

Con 453 voti a favore, 153 contrari, 17 astenuti il Governo Letta ottiene la fiducia della Camera. Tra i punti principali del discorso di presentazione dell’Esecutivo il congelamento dell’IMU, la priorità al lavoro, l’abolizione dei rimborsi elettorali ai partiti, il reddito minimo.

Norme più dure contro il falso in bilancio

falsobilancio-300x199

L’impresa che trucca i dati contabili della sua azienda sta imbrogliando i propri lavoratori, i creditori, lo Stato e il sistema fiscale, nonché i concorrenti onesti.
Ma oggi la responsabilità penale di chi falsifica i bilanci scatta esclusivamente di fronte a falsità di una certa rilevanza.