Assemblea PD. Qui a parlare di cose concrete

L’assemblea nazionale del PD che si apre oggi a Roma «è il tentativo di concentraci sui contenuti, sui temi concreti, sui problemi della gente. Visto che la gente ci ha detto che non c’è un progetto e il Partito Democratico non è identificabile con un’idea di Italia, cominciamo da qui per portare la discussione sulle cose concrete». Lo ha detto Enrico, spiegando a Youdem il senso dell’assemblea nazionale.

«La gente, in famiglia, a casa – ha aggiunto Enrico – parla di problemi del lavoro, della scuola e così via. Noi ci occuperemo di questi problemi e prepareremo dei documenti in altrettante commissioni per poi darli ai circoli per metterli in condizione di avviare una grande discussione di base, un grande dibattito pubblico. È un percorso che chiuderemo in autunno con la definizione delle 10 parole che rappresentano altrettanti problemi che vogliamo proporre agli italiani».

Enrico ha poi sottolineato la differenza tra il Pd e la maggioranza di governo: «Noi siamo qui a discutere di problemi veri, mentre la maggioranza blocca il parlamento con una legge, quella sulle intercettazioni, a favore della ‘cricca’ e a protezione del governo».

Commenti

Lascia il tuo commento

Lascia il tuo commento