Bin Laden, decennio che si chiude.

“È un decennio che si chiude, credo che questa pagina voltata sia importante perché il decennio che abbiamo alle spalle è stato un decennio di morte, di sangue, di estremismi”. Lo dice Enrico, oggi a Campobasso per una serie di impegni elettorali, commentando l’uccisione di Bin Laden. “Quindi credo – prosegue – che questo sia un fatto positivo, nonostante tutto. Io lo metto anche in relazione con quello che sta accadendo nel mondo arabo: le rivolte del nord Africa, la voglia di democrazia che lì sta emergendo e che secondo me sta cambiando tutto. Noi – conclude – dobbiamo fare di tutto affinché il prossimo decennio sia il decennio dell’incontro e non dello scontro, in cui finiscano gli estremismi e penso che la fine di Bin Laden possa essere in questo senso un buon auspicio. Non si festeggia mai quando muoiono le persone, ma ora è un decennio che si chiude”.

Commenti

Lascia il tuo commento

Lascia il tuo commento