Manovra, mettono sigilli su prossima legislatura

Dal Pd arriva un giudizio molto pesante sulla manovra correttiva che il governo si appresta a varare e che prevede sacrifici soprattutto per il 2013-2014, anche se nel merito delle singole rubriche si vuole aspettare di vedere il testo che arriverà in Gazzetta Ufficiale. Il governo vuole mettere i sigilli sulla prossima legislatura e non lo può fare: Enrico non usa mezzi termini e dice che “questa legislatura sta finendo, la maggioranza ha avuto tutte le possibilità per decidere le sue scelte di crescita e sui conti pubblici. Ha avuto campo libero e non ha trovato pozzi avvelenati. La prossima maggioranza purtroppo non si troverà nelle stesse condizioni”. Non sarà più così, “sarà una maggioranza ad avere praticamente tutto deciso. Quarantasette miliardi sono una quantità immensa superiore a quella prevista dal centrosinistra, da Prodi e Ciampi per entrare nell’euro”. Si vuole mettere la prossima legislatura “sotto tutela. Chiediamo quali saranno le conseguenze e la nostra opposizione sarà dura”.Sul merito della manovra che il Cdm dovrebbe varare domani,  Enrico osserva: “Siamo abituati ad annunci, a discussioni su testi che non ci sono”. Ma “commentiamo i soldi di bilancio che sono chiarissimi nella loro indicazione di aver messo il sigillo sulla prossima legislatura. Il governo Berlusconi non lo può fare. Ha mandato a governare per questa legislatura, non per la prossima”.

Commenti

Lascia il tuo commento

Lascia il tuo commento