Quote rosa: ddl sacrosanto, reazione da caccia alle streghe

«Pare proprio che su questa questione delle donne nei CDA delle aziende quotate in Borsa ci sia un nervo scoperto. Non mi spiego altrimenti la reazione, da caccia alle streghe, di molti miei colleghi uomini sul disegno di legge bipartisan attualmente all’esame del governo. Il provvedimento è legittimo sul piano costituzionale, come conferma il parere unanime della Commissione competente della Camera. Ed è sacrosanto sul piano politico. Ma come possiamo  anche solo sperare di tornare a crescere se non ammettiamo che in Italia esiste un problema grosso come una casa di rappresentanza delle donne ai vertici della classe dirigente, che si ripercuote a catena su tutti gli aspetti della vita economica e sociale del Paese? Ma è possibile che le donne siano sistematicamente escluse dal gotha dell’economia nazionale oppure siano presenti solo se ‘figlie di’ imprenditori o capitani d’azienda? Rispondano a questi interrogativi, gli oppositori del disegno di legge, e non si perdano in sterili e stucchevoli distinguo che possiamo smentire in quattro e quattr’otto».  Così Enrico dal nostro sito www.associazione360.it

Commenti

Lascia il tuo commento

Lascia il tuo commento