Serve contratto d’avvenire per i giovani

“Hanno ragione Alesina e Giavazzi, oggi a porre l’attenzione sulla questione del lavoro per i giovani come priorità per il Paese. Pensiamo così da tempo, ed è per questo che invece di disperdere in mille irrilevanti rivoli gli interventi di sostegno pubblico, riteniamo che il governo debba concentrare in un unico strumento shock le risorse”. Lo sostiene Enrico nel corso di una manifestazione elettorale a Cosenza e spiega che si tratta del “contratto d’avvenire: tasse zero per tre anni per l’assunzione di giovani under 30 a tempo indeterminato”. “È un modo concreto – conclude – per battere la precarietà e la crescente disoccupazione giovanile ed è un modo per aiutare le imprese a stabilizzare l’occupazione”.

Commenti

Lascia il tuo commento

Lascia il tuo commento