Salerno, parte la campagna elettorale. De Luca darà il suo contributo

È partita ufficialmente anche a Salerno la campagna elettorale del Pd con l’intervento del vice segretario nazionale e capolista nelle liste democratiche in Campania Enrico Letta, che ha incontrato gli elettori e i candidati.
“Siamo sereni, sappiamo quali sono i nostri compiti. I sondaggi ci danno in vantaggio ma sono intenzioni di voto. Ora queste intenzioni devono trasformarsi realmente in voti”.
C’è la necessita di ripartire dai giovani e Letta proprone: “Credito di imposta in Campania per dare un aiuto concreto alla ripresa e al futuro. Non perdere il primato produttivo si può: insistendo sul serio e reale miglioramento di fiscalità, burocrazia e infrastrutture.” Letta esalta il partito: “Diversamente dalle altre liste sul nostro simbolo non c’è il nome di uno solo, ma quello dei 3 milioni di partecipanti alle primarie. Il PD è un partito con una reale dialettica interna, non siamo bande che fanno sparire liste”.
Letta fa anche qualche valutazione sugli avversari alla sua sinistra (“E’ inconcepibile la candidatura di Ingroia in Sicilia dove ha svolto la sua funzione di magistrato”) e al centro (“I fendenti che vengono lanciati dai centristi seguono una logica che non comprendiamo” chissà a chi si riferiva!!!). L’avventura è cominciata e “ci sono in gioco i destini delle famiglie, dei nostri territori e delle nostre comunità…il Pd salverà il paese”
Riflettori puntati anche sul ruolo del Sindaco De Luca in questa campagna elettorale. Proprio il primo cittadino di Salerno non aveva nascosto il suo malcontento per alcune candidature e espresso giudizi negativi nei confronti dei cosiddetti “paracadutati”. Enrico Letta prima di dare il via alla campagna elettorale ha incontrato a Palazzo di Città il Sindaco. Poi pubblicamente ha aggiunto su De Luca: “È un nostro fiore all’occhiello e siamo convinti che darà il suo contributo sia prima che dopo. Ho chiesto a De Luca di essere in prima linea nella campagna elettorale anche perchè la Campania è una delle regioni cruciali per il risultato nazionale”.
Amendola, candidato come Enrico Letta da anche un messaggio secco al Governatore della Campania: “Dopo le elezioni Caldoro e la sua giunta dovranno andare via”.

Commenti

Lascia il tuo commento

Lascia il tuo commento